Accoppiata Nikon AF-S 300mm f/2.8 G ED VRII + Nikon AF-S TC 20-E III

pettirosso

Ieri ho avuto la possibilità di provare sul campo l’accoppiata Nikon 300mm 2.8 e moltiplicatore Nikon 20E-III, montati su una Nikon D610.

Ho scattato in ambiente boschivo a passeriformi, ma non è mancata qualche foto ad uccelli di taglia maggiore (Picchio Verde e Ghiandaia) e al solito scoiattolo.

Ghiandaia

Picchio Verde

scoiattolo

Con il moltiplicatore 2x, la distanza focale diventa un bel 600mm, perdendo però un stop di apertura (da f/2.8 a f/5.6).
Devo dire che questa perdita, l’ho sentita. Nel bosco la luce non sempre era sufficiente, e non volendo abbassare i tempi sotto il 250esimo, sono stato obbligato ad alzare gli ISO a volte fino a 3200, e la qualità in quel caso ne ha un po’ risentito.

cinciarella

Cinciallegra

cincia bigia

A mio avviso, in queste situazioni, l’accoppiata 300 + 2x è perfetta. Soprattutto con esemplari di piccola taglia, ti da la possibilità di riprendere particolari che non sarebbero visibili con focali più corte. Unico problema, se così vogliamo chiamarlo, quando si utilizza una focale così lunga, è che se si presentano esemplari di taglia maggiore capita di far fatica ad inquadrarli per intero !

scricciolo

Luì verde

Per concludere, l’idea che mi sono fatto, anche dopo aver provato altre combinazioni, è che questa accoppiata 300 + TC 20-E marcata Nikon, è incredibilmente efficace.
Certo questa attrezzatura non è proprio per tutte le tasche, ma i risultati che si possono ottenere sono superbi e per nulla paragonabili a quelli che si otterrebbero con ottiche zoom o meno luminose.

Lascia un commento

Chiudi il menu
MOG Photo Studio